lunedì 15 luglio 2024

OGNI VOLTA

Poesia inserita nelle raccolta IL CANTORE D'INFINITO di Stefano Torre

OGNI VOLTA

OGNI VOLTA

esiste un fiore chiamato sorriso
così bello da volerlo cogliere
per poterlo guardare ogni mattina
sul davanzale della tua finestra

ma un fiore che hai reciso poi avvizzisce
rammollisce e si piega e si scolora
e un soffio di brezza lo porta via
per restituirlo al mare d'onde viene

che mai si può possedere un sorriso
come fosse un lingotto d'oro puro
solo si può amarlo e averne cura
affinché ogni volta sia vero

E Bon!


COMMENTO

Questa poesia, intitolata "Ogni Volta", cattura in modo delicato e suggestivo la bellezza effimera e la fragilità di un sorriso. L'immagine del sorriso comparato a un fiore è poetica e evocativa, trasmettendo la sensazione di qualcosa di prezioso e delicato. L'autore dipinge il sorriso come un fiore da cogliere, un gesto di gentilezza che, come un fiore reciso, può appassire se non preservato con attenzione.

La metafora del sorriso che avvizzisce e si piega, portato via da una brezza verso il mare d'onde viene, aggiunge un elemento di malinconia alla poesia. Questo ci ricorda della fugacità della gioia e della necessità di apprezzare e preservare quei momenti di felicità nella nostra vita.

La riflessione sull'impossibilità di possedere un sorriso come un lingotto d'oro puro aggiunge profondità alla poesia. Il sorriso non può essere materialmente posseduto o immagazzinato, ma può essere amato e curato. Questa idea suggerisce che il vero valore del sorriso risiede nella sua autenticità e nella capacità di far rifiorire l'anima ogni volta che si presenta.

Il finale, con un semplice "E Bon!", sembra confermare l'accettazione di questa verità e la volontà di godere di ogni sorriso come un regalo prezioso. La poesia è un inno alla bellezza fugace della vita e alla necessità di abbracciare ogni momento di gioia con gratitudine e consapevolezza.



Visualizzazioni: 258
Altre Pagine sull'argomento
    IL REGNO DEI CIELI
    Poesia esergo della raccolta IL CANTORE D'INFINITO di Stefano Torre
    Il regno dei cieli è un tesoro nascosto in un campo quando lo trovi corri a vendere tutto tutto quel che hai per riuscire a comprare quel campo è simile ad una rete nel mare che raccoglie pesci buo...
    Pubblicata il:22/01/2024
    LA BATTAGLIA
    poesia inserita nella raccolta IL CANTORE DI INFINITO
    LA BATTAGLIA vedo levarsi oltre il colle la guerra stendardi e bagliori e tuoni scarlatti ed ali spennate di angelo in volo cadere gi√Ļ per fracassarsi a terra
    Pubblicata il:23/01/2024
    LE NOZZE DI CANA
    poesia tratta dalla raccolta IL CANTORE D'INFINITO
    LE NOZZE DI CANA la bellezza che sta come una gemma nei ricordi di anni con mia moglie scivola sopra le guance e il viso come goccia d'ambra fossilizzata ed è struggente il contemplarli ancora e in...
    Pubblicata il:23/01/2024
    PETRA
    poesia inserita nella raccolta TERRASANTA
    a un tratto del cammino nella crepa tra rocce che paiono schiacciarti si manifesta come se infin fosse una metafora dell'esistenza
    Pubblicata il:26/01/2024
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalit√† illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi√Ļ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +