lunedì 15 luglio 2024

LA BATTAGLIA

poesia inserita nella raccolta IL CANTORE DI INFINITO

LA BATTAGLIA

LA BATTAGLIA

vedo levarsi oltre il colle la guerra
stendardi e bagliori e tuoni scarlatti
ed ali spennate di angelo in volo
cadere giù per fracassarsi a terra

come galline di coccio in mille pezzi
e i pipistrelli a fare giravolte
nel fuoco di torbido cielo al napalm
cavar dalla gola urla non umane

ho visto il cuore gonfiarsi e dolere
fino a spaccarsi in due per sputare
la luce che ha dentro in faccia al nemico
come acido per sfigurarne il volto

e Bon!


SINOSSI

"La Battaglia" di Stefano Torre è una poesia che dipinge un quadro crudo e potente della guerra, esplorando gli orrori e le conseguenze di un conflitto. La narrazione si apre con l'osservazione di un campo di battaglia, con l'immagine di stendardi, bagliori e tuoni scarlatti che si ergono oltre il colle. La poesia inizia con un'immediata immagine di violenza e tumulto, anticipando la tragica scena che seguirà.

Il poeta descrive poi ali spennate di angelo in volo, cadute a terra come galline di coccio in mille pezzi. Questa immagine, carica di simbolismo, rappresenta la caduta e la distruzione di qualcosa di apparentemente nobile e divino, mentre la realtà della guerra si rivela brutale e disumana. L'uso della figura degli angeli aggiunge un elemento di tragicità alla narrazione.

Il passaggio successivo della poesia ritrae i pipistrelli che fanno giravolte nel fuoco di un cielo torbido al napalm, un'immagine che evoca l'orrore della guerra chimica e la distruzione causata dalle armi moderne. Le urla non umane che emergono dalla gola contribuiscono a creare un'atmosfera di terrore e disperazione, sottolineando la deumanizzazione che spesso accompagna il conflitto armato.

La poesia si sposta poi a una riflessione più intima sul dolore e la sofferenza della guerra. Il cuore del poeta si gonfia e dolisce, arrivando addirittura a spaccarsi in due per "sputare la luce che ha dentro in faccia al nemico". Questa immagine forte suggerisce la resistenza e la volontà di rivelare la verità, nonostante il dolore e la distruzione circostanti. La luce interiore diventa un simbolo di verità e coraggio, contrastando l'oscurità della guerra e dell'ingiustizia.

La chiusura della poesia con l'espressione "E Bon!" in dialetto piacentino, che può significare "FINE", "BASTA", ma anche "AMEN", conferisce alla poesia una conclusione che è allo stesso tempo definitiva e riflessiva. La brutalità della battaglia viene sottolineata, eppure il poeta sembra concludere con una nota di accettazione serena o di rassegnazione nei confronti delle tragedie umane. La guerra, vista attraverso gli occhi del poeta, diventa un terreno di sofferenza e distruzione, ma anche di resistenza e di luce interiore che cerca di emergere nel mezzo dell'oscurità.



Visualizzazioni: 145
Altre Pagine sull'argomento
    IL REGNO DEI CIELI
    Poesia esergo della raccolta IL CANTORE D'INFINITO di Stefano Torre
    Il regno dei cieli è un tesoro nascosto in un campo quando lo trovi corri a vendere tutto tutto quel che hai per riuscire a comprare quel campo è simile ad una rete nel mare che raccoglie pesci buo...
    Pubblicata il:22/01/2024
    LE NOZZE DI CANA
    poesia tratta dalla raccolta IL CANTORE D'INFINITO
    LE NOZZE DI CANA la bellezza che sta come una gemma nei ricordi di anni con mia moglie scivola sopra le guance e il viso come goccia d'ambra fossilizzata ed è struggente il contemplarli ancora e in...
    Pubblicata il:23/01/2024
    OGNI VOLTA
    Poesia inserita nelle raccolta IL CANTORE D'INFINITO di Stefano Torre
    OGNI VOLTA esiste un fiore chiamato sorriso così bello da volerlo cogliere per poterlo guardare ogni mattina sul davanzale della tua finestra ma un fiore che hai reciso poi avvizzisce rammollisce e...
    Pubblicata il:20/11/2023
    PETRA
    poesia inserita nella raccolta TERRASANTA
    a un tratto del cammino nella crepa tra rocce che paiono schiacciarti si manifesta come se infin fosse una metafora dell'esistenza
    Pubblicata il:26/01/2024
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +