martedì 26 ottobre 2021
  • » Dicono di me
  • » PAOLO MAURIZIO BOTTIGELLI su IL CRISTALLINO DI PIOMBO

PAOLO MAURIZIO BOTTIGELLI su IL CRISTALLINO DI PIOMBO

Chi l'ha detto che l'acqua contenuta in una bottiglia servirà solo a dissetare?

PAOLO MAURIZIO BOTTIGELLI su IL CRISTALLINO DI PIOMBO

Chi l'ha detto che l'acqua contenuta in una bottiglia servirà solo a dissetare? Forse ...diventerà strumento di tortura.

Un violino senza corde. Se c'è chi pensa che, privato del suo valore d'uso abbia perso la sua funzione, si sbaglia. Potrà essere usato come segnatempo, di un mondo immerso in un presente marmoreo.

Così le scale appoggiate al muro: usate per dei comizi  così  adempiono a sufficienza a una propria specifica funzione. A che serve, d'altra parte, salire? E per andare dove?

Gli oggetti che, come in un gioco, diventano altro da quello che sono.

 Torre e le sue parole spingono i corpi umani sul palcoscenico di un  mondo che si consuma e ci consuma Nella sua poesia , la sofferenza prende una forma triangolare, la Pietà.  il dolore la distruzione

come un legame chimico. Le stelle rosse possono ferire, se usate per la punta. Di stelle rosse ci si può strozzare. Come Majakovskij l'autore ha la potenza di chi vede le cose prima che accadano.

Il vero equilibrio sta nel gioco,  nello smontare rimontare i pezzi della poesia denunciando il significato  diverso della nostra vita.

Paolo Maurizio Bottigelli, poeta piacentino, 5 febbraio 2021


Visualizzazioni: 311
Altre Pagine sull'argomento
    Antonio Laneve de "Il cristallino di piombo"
    "denso" libro, essenziale, profondo, molto bello!
    A voce alta hanno un altro suono le parole di Stefano Torre, un vibrare frastagliato come lo skyline di un'anima d'altri tempi, in bilico tra le urla della luna al perigeo e il gracchiare d'una tre...
    Pubblicata il:04/02/2021
    Carmelina Rotundo sul Cristallino di Piombo
    Qualche riga di commento dallo sguardo di Carmelina Rotundo, poetessa di Orbetello
    il titolo è già un ossimoro: cristallino e… la mente va alla leggerezza alla trasparenza ma .. l‘ aggettivazione “di piombo” la fa d’ improvviso diventare pesante- oscura! “ La vita è una lapide co...
    Pubblicata il:03/02/2021
    Francesco Sainato su IL CRISTALLINO DI PIOMBO
    dove «bene e male infine si toccano come asintoti nell'infinito»
    Leggere "Il cristallino di piombo" di Stefano Torre ha sicuramente un sapore particolare. Non solo perché si è di fronte a un'opera realistico terminale ben riuscita, ma soprattutto perché egli ste...
    Pubblicata il:23/07/2021
    L’umanità alla deriva al centro della raccolta di Stefano Torre
    Il poeta piacentino pubblica “Il cristallino di piombo” con prefazione di Guido Oldani
    Per il piacentino Stefano Torre, c’è sempre stata una passione, oltre alla politica. Una di quelle “ossessioni benefiche” che riempiono la mente e l’anima: la poesia. Torre, una delle anime del Rea...
    Pubblicata il:02/02/2021
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +