sabato 21 maggio 2022
  • » Realismo Terminale
  • » L’umanità alla deriva al centro della raccolta di Stefano Torre

L’umanità alla deriva al centro della raccolta di Stefano Torre

Il poeta piacentino pubblica “Il cristallino di piombo” con prefazione di Guido Oldani

L’umanità alla deriva al centro della raccolta di Stefano Torre

Libertà, 31 gennaio 2021

PIACENZA

Per il piacentino Stefano Torre, c’è sempre stata una passione, oltre alla politica. Una di quelle “ossessioni benefiche” che riempiono la mente e l’anima: la poesia.

Torre, una delle anime del Realismo Terminale, corrente che scorre vitale nella nostra città in seno al Museo della Poesia, pubblica ora una nuova raccolta di silloge intitolata “Il cristallino di piombo” (Arsenio edizioni, 40 pp), con la prefazione del padre del Realismo Terminale, il fondatore del movimento e noto poeta Guido Oldani.

Oldani definisce lo stesso «Stefano Torre un’opera realistico terminale vivente... Il suo corpo, infatti, annovera, variamente dislocati, elettrodi cerebrali, una coppia di computer, nonché un adeguato alimentatore elettrico».

In “Genesi”, come in altre liriche, Torre accenna a un’umanità che ha perso il contatto col divino: “Le serpi sono treni coi vagoni /che non le schiaccia più nemmeno la Vergine Maria /travolgono piuttosto che viaggiare /ed è il dominio dell’uomo senza Dio” 

C’è poi l’autobiografica “Il sindaco” (ricordiamo che Torre era uno dei candidati alla poltrona), che parla anche del nostro oggi: “Non ho memoria /né speranza /vedo cadere salme dai balconi /come polistirolo sbriciolato /Qualcuna prende il volo /e s’innalza per perdersi nel vento /altri cadono giù lievi come la neve”.

“Ottovolante” è una disanima dell’odierna società: “Ho regalato alla mia nonna /un seno nuovo /tondo e grande /per farla più felice. /Così festeggia l’averla scampata /nella sala comune dell’ospizio”.

Chiudono il libro due narrazioni in prosa, “Il cristallino artificiale” e “Il cristallino di piombo”, che dà il tito lo alla raccolta. 

Eleonora Bagarotti

Visualizzazioni: 380
Altre Pagine sull'argomento
    Antonio Laneve de “Il cristallino di piombo”
    "denso" libro, essenziale, profondo, molto bello!
    A voce alta hanno un altro suono le parole di Stefano Torre, un vibrare frastagliato come lo skyline di un'anima d'altri tempi, in bilico tra le urla della luna al perigeo e il gracchiare d'una tre...
    Pubblicata il:04/02/2021
    Carmelina Rotundo sul Cristallino di Piombo
    Qualche riga di commento dallo sguardo di Carmelina Rotundo, poetessa di Orbetello
    il titolo è già un ossimoro: cristallino e… la mente va alla leggerezza alla trasparenza ma .. l‘ aggettivazione “di piombo” la fa d’ improvviso diventare pesante- oscura! “ La vita è una lapide co...
    Pubblicata il:03/02/2021
    Francesco Sainato su IL CRISTALLINO DI PIOMBO
    dove «bene e male infine si toccano come asintoti nell'infinito»
    Leggere "Il cristallino di piombo" di Stefano Torre ha sicuramente un sapore particolare. Non solo perché si è di fronte a un'opera realistico terminale ben riuscita, ma soprattutto perché egli ste...
    Pubblicata il:23/07/2021
    IL TRIGEMINO
    Baratto volentieri un trigemino infiammato con qualunque cosa!
    Tempo fa mi si parlava di croci e mi si diceva che se andavo in piazza con la mia per scambiarla con quella di qualcun altro, dopo aver ben osservato quelle degli altri, sarei tornato a casa con la...
    Pubblicata il:10/05/2021
    IL VACCINO
    Adesso che sono Vaccinato posso vivere in eterno
    Oggi mi sono vaccinato. Attendevo questo giorno con trepidazione, come se vaccinarsi avesse un significato ben più ampio di quello che è davvero, come se vaccinarmi mi rendesse davvero invincibile....
    Pubblicata il:10/05/2021
    PAOLO MAURIZIO BOTTIGELLI su IL CRISTALLINO DI PIOMBO
    Chi l'ha detto che l'acqua contenuta in una bottiglia servirà solo a dissetare?
    Torre e le sue parole spingono i corpi umani sul palcoscenico di un mondo che si consuma e ci consuma Nella sua poesia , la sofferenza prende una forma triangolare, la Pietà. il dolore la distruzione
    Pubblicata il:06/02/2021
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +