lunedì 15 luglio 2024

Il Subbuteo amaro

mai come questa volta avrei potuto vincere io

Il Subbuteo amaro

Il Subbuteo amaro, come un calice di fiele che sulle prime pare dolciastro, ma poi si rivela per quello che è, ovvero una metafora tridimensionale dell’esistere.

Mai come questa volta avrei potuto vincere io, bastava fare un goal a Massimo Farina e non prendere tanti pali e una traversa anche all’ultimo minuto, oppure bastava non prendere uno stupidissimo goal nel finale e così pareggiare con Massimo Brigati, bastava veramente poco, un soffio di vento a spostar la fortuna, ed il torneo lo avrei vinto io, oggi sarei Campione Provinciale e potrei gongolare, e dire che ringrazio la mia famiglia, come ha fatto Sinner, e che rimango comunque con i piedi per terra, consapevole del duro lavoro che devo fare ancora, giorno per giorno, ma sono arrivato secondo ed i secondi non possono fare dichiarazioni ai giornali.

In verità non avrei potuto dire nessuna delle due cose, perché ho ormai sessant’anni ed il lavoro, soprattutto quello duro, mi stanca troppo, e perché la mia famiglia non ha i connotati sufficientemente carini da poter essere ringraziata.

Vivo, come la maggior parte degli uomini, in una società profondamente malata, senza punti di riferimento, dominata da una idiozia, dei singoli e contemporaneamente collettiva, ed è un male che cancella la logica, che la rende incapace di mostrare in anticipo la conseguenza delle azioni.

Un mondo senza più trascendenza, senza quello che gli antichi chiamavano sublime, oppure mistero, oppure magia, senza più quella irrazionalità che dava vita alle cose ed incantava gli occhi e le anime.

Così alla fine sono contento di non aver vinto perché non sono stato costretto a confrontarmi con i grazie da dire, perché gli unici che avrei potuto ringraziare sarebbero stati i miei nemici, e non sono ancora pronto per poterlo fare.

O forse sì? Forse è solo questione di volerlo fare, non è perdonare ma riconoscere il ruolo che il tradimento ha avuto nel plasmarmi così come sono, nel rendermi capace di apprezzare quello che ho senza desiderare altro.

E Bon!


Visualizzazioni: 260
Altre Pagine sull'argomento
    CAMPIONATO PIACENTINO DI SUBBUTEO 2024
    TERZO TROFEO DI CALCIO TAVOLO CITTÀ DI PIACENZA E CAMPIONATO PROVINCIALE DI SUBBUTEO TRADIZIONALE Il terzo Trofeo di Calcio Tavolo Città di Piacenza, valido per il ranking nazionale, e il tradizion...
    Pubblicata il:29/01/2024
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +