domenica 20 gennaio 2019
  • » Punti di Vista
  • » L’Alicudino, ovvero il sensore romantico di Merenda

L’Alicudino, ovvero il sensore romantico di Merenda

Da Piacenza al vulcano spento di Alicudi, il passo può essere molto breve!

L’Alicudino, ovvero il sensore romantico di Merenda

Oggi sono stato ad ascoltare Francesco Merenda alla unione commercianti che parlava di Internet delle cose e di come lui sia riuscito a fare il suo piccolo ALICUDINO.

Ma Merenda è un eroe romantico, e lo resta sempre, anche quando si addentra nei meandri di una narrazione che dovrebbe essere solo tecnologica, magari con un poco di politica, di etica ... di diritto .... e che lui trasforma in un sogno di un isola con cinquanta abitanti ... senza luce, con poca acqua, senza vigili urbani (parte questa ultima molto interessante) e con panorami mozzafiato e tempi di vita lenti, lentissimi, a dorso d’asino.

Ma ad Alicudi ci arrivi dopo essere stato sull’isola di Pasqua ed averne fatto una lettura della storia comparata con quella dell’isola di Tikopia attraverso le suggestioni che nascono dalla lettura di Jared Diamond.

E poi a volo d’uccello sull’isola di Hipaniola al confine tra Haiti e Repubblica Dominicana a renderti conto di quanta differenza passi tra lo sfruttare o meno un territorio in modo intensivo.

Perché Merenda il giro del mondo sa come fartelo fare .... in somma è stata la conferenza più bella e coinvolgente alla quale abbia assistito da anni.

 Il Libro dal quale Il Merenda ha tratto la gran parte delle suggestioni che ha distribuito a mani basse, è “Collasso: Come le società scelgono di morire o vivere”, dello scrittore antropologo Jared Diamond, che per quest’opera prese il premio Pulitzer.....

Si parlava di un sensore per sapere se i parcheggi sono occupati o meno .... ma così è diventato un destino che accomuna ogni uomo!

Auguro sinceramente a Francesco Merenda di portare il suo sensore 4.0 chiamato Alicudino al successo ... anche se non so fino a che punto lui ne sarà contento ... credo anzi che sia un augurio di circostanza, una di quelle cose che fai perché devi e perché gli altri se lo aspettano.

Quel che voglio dire è che ho capito che il vero augurio che posso fare a Merenda sia quello che i castagni possano tornare a crescere nel cratere del vulcano spento di Alicudi!

Così secondo me ... in vero ... è più contento!


Visualizzazioni: 38
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +