giovedì 23 maggio 2019
Il globalismo in parole povere

Il globalismo in parole povere

Come viene ridisegnato l’uomo dal pensiero unico globale

L’uomo che il globalismo propugna e propaganda in varie forme usando a man bassa i media mainstream è un uomo senza affetti, senza legami, senza precise scale di valori, ovvero un uomo senza identità.

La disidentità

Ma, al di là del fatto che un uomo senza identità, come sostiene Umberto Galimberti, è destinato inevitabilmente a morire per disidentità ancor prima che per sete o fame, quel che succede ad un popolo è che una volta perduta l’identità, non è più in grado di ribellarsi anche quando subisce le angherie più feroci.

E ciò succede perché gli individui non sono più in grado di riconoscersi l’uno nell’altro. Una volta persi i punti cardinali sia culturali che etici o morali, un popolo non è più definibile come tale poiché al suo posto vi è semplicemente un insieme di individui soli, senza alcun legame con gli altri, senza un orizzonte comune da guardare.

L’uomo adatto ad essere dominato

La contrapposizione tra globalismo e sovranismo si gioca proprio sul progetto, ormai evidentissimo, di creare un uomo adatto ad essere dominato dai poteri finanziari multinazionali e dai mercati.

Costoro stanno attaccando in modo sistematico e da decenni i cardini dell’etica e della morale, riuscendo in modo eccezionale a distruggere ogni resistenza. Se solo due decenni fa si fosse pensato ad un mondo nel quale il matrimonio non esiste più, lo si sarebbe fatto come se si trattasse di un abominio.

La odierna propaganda fa apparire la famiglia allargata, i molti divorzi, i figli abortiti e persino i cambi di sesso, come la cosa più normale che ci sia.

La teoria del gender

E ci sono riusciti in pochi decenni di sapiente propaganda nei quali, non solo la teoria del gender si è fatta strada ed ha attecchita, ma sono anche crollati caposaldi ontologici come la famiglia fatta da un uomo ed una donna ed il rapporto con la fine della nostra vita.

La teoria del gender altro non è che la scissione tra natura sessuale biologica e identità sessuale che ognuno può scegliere indipendentemente dal proprio sesso. Una teoria che attribuisce alla plasticità della mente dei bambini la capacità e la possibilità di scegliere se essere maschio o femmina, indipendentemente dal proprio sesso.

Gli anziani sono un Il peso improduttivo ed inutile

La sostanza è che il globalismo, ammantato dalla idea della libertà individuale, sta cercando di imporre una società di uomini soli come l’unica possibile. Un agglomerato di uomini che bastano a se stessi perché sono auto sufficienti in tutto. Poi, nel momento in cui l’autosufficienza viene meno .... mi fa paura dirlo ma è lì che stiamo andando, la società si libera di noi perché siamo un peso improduttivo ed inutile.


Visualizzazioni: 20
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +