venerdì 20 settembre 2019

Riportare la Formula Uno a Piacenza è uno degli obiettivi di TorreSindaco

Riportare la Formula Uno a Piacenza è uno degli obiettivi di TorreSindaco
Sul circuito cittadino di piacenza ha esordito la Ferrari, e noi riteniamo indispensabile fare in modo di avere un Gran Premio di Piacenza moderno e mozzafiato.

Sarà il gran premio più pericoloso del mondo e sul circuito avverranno incidenti spettacolari ed emozionanti! Faremo infatti un tratto a doppio senso di marcia, nel quale i bolidi rischieranno lo scontro frontale.

Stiamo anche studiando la possibilità di fare in modo che il circuito attraversi uno dei nuovi canali navigabili del centro storico su di un ponte senza parapetti, con il rischio per i bolidi di cascare in acqua.

Poiché la morbosa curiosità coglie la gente ogni qual volta si imbatte in un incidente, e poiché più l’incidente è spettacolare e pericoloso, più la curiosità è forte, riteniamo che il fare in modo che il circuito di Piacenza sia il più pericoloso del mondo, genererà felicità, tanta felicità, nella cittadinanza.

Inoltre, a corredo del gran premio, costruiremo anche un casinò, in modo da assomigliare un po’ anche a Monte Carlo, ma ci sarà una differenza, ovvero che a premiare il vincitore non sarà il Principe ma il Sindaco, sarà Torresindaco, cioè io!

Niky Lauda ha salutato l’ipotesi del gran premio di Piacenza con un entusiasmo notevolissimo, arrivando addirittura ad ipotizzare un cambio di residenza per potermi votare.

Dio Benedica Piacenza, Dio Vi Benedica


Visualizzazioni: 198

Stefano Torre

Stefano Torre

Amministratore di Infonet Piacenza, esperto seo e web designer sommo. Astronomo dilettante e poeta. Sperimentatore e divulgatore di tecniche di web marketing, SEO e web design.

© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +