giovedì 18 luglio 2019
  • » Poesie
  • » marinai e poeti sono tutti morti

marinai e poeti sono tutti morti

pubblicata la raccolta di poesie di Stefano Torre con prefazione di Augusto Vegezzi e postfazione di Remondino Chavez.

marinai e poeti sono tutti morti

l'occhio penetra il firmamento con la mente

l’opera propone poesie dedicate alle stelle ed ispirate dal firmamento.

Trae origine dalla osservazione del cielo notturno e spazia tra suggestioni mitologiche e meditazioni antropologiche attorno alle quali viene costruita una poetica senza tempo.

Marinai e poeti sono tutti morti, è una raccolta di poesie di grande, cosmico respiro.

La visione di Stefano Torre abbraccia il Cielo e la Terra con singolare originalità, coniugando intelligentemente sapere e sensibilità, astronomia, mitologia e poesia.

Il Cielo si presenta come un’immensa scena, sconfinante nel mistero, dove si dispiegano astri, pianeti, stelle e galassie messi via via a fuoco nella loro identità vividamente reinterpretata e come sfaccettature di un’unica visione.

Il libro è pubblicato da youpubly ed è disponibile sul sito dell’editore, chiunque lo volesse acquistar può cliccare qui!


Visualizzazioni: 213
© Tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +